Home

Si è aperta la Call for Proposal della Regione Lazio per la competitività delle imprese

Si è aperta la Call for Proposal della Regione Lazio per la competitività delle imprese del territorio regionale e fino al 31 ottobre 2015 sarà possibile candidarsi alla prima fase di valutazione dei progetti di riposizionamento competitivo di sistemi produttivi/filiere e ambiti tematici delle imprese.

Possono presentare domanda, anche in forma associata le PMI, le Grandi Imprese, gli Organismi di Ricerca e Diffusione della Conoscenza, gli organismi pubblici e privati, e tutti i soggetti portatori di interesse del territorio.

L’avviso prevede in totale 4 fasi:
  1. Call for Proposal – Presentazione delle Proposte di riposizionamento competitivo di sistemi produttivi, filiere, ambiti tematici e/o territoria li.
  2. Selezione delle Proposte da parte di un Comitato di esperti attraverso una valutazione basata sulla loro rispondenza ai criteri e agli obiettivi della strategia regionale per il riposizionamento competitivo.
  3. Pubblicazione di successivi avvisi rivolti a tutti i soggetti beneficiari delle azioni del POR FESR 2014-2020, che ricadono negli ambiti produttivi e/o territoriali individuati fra le proposte selezionate al termine della fase di cui al punto 2).
  4. Valutazione delle domande pervenute in risposta agli avvisi di cui al punto 3.

Il riposizionamento competitivo dovrà tendere verso 4 direzioni:

  • La differenziazione verso nuove aree tecnologiche-produttive di sviluppo a partire dalle tematiche legate all’ambiente, alla mobilità, alla salute dove è possibile incrociare una domanda pubblica e privata in forte crescita, con la possibilità di sviluppare nuovi servizi, valorizzare i risultati della ricerca scientifica più avanzata e rilanciare le eccellenze dell’industria manifatturiera regionale, con esternalità positive per l’intero sistema economico, anche favorendo processi aggregativi di filiera;
  • Lo sviluppo dei prodotti e delle funzioni produttive avanzate, come progettazione e design, ricerca, brevetti, controlli di qualità, logistica e distribuzione, comunicazione e marketing, finanza;
  • l’apertura internazionale delle catene del valore, che non sia rivolta esclusivamente agli approvvigionamenti di materie prime e all’export dei prodotti finiti, ma che preveda l’apertura ai circuiti culturali, scientifici, del capitale finanziario, umano e creativo;
  • La crescita del contenuto scientifico e tecnologico nelle produzioni “tradizionali”, grazie anche a un rapporto più stretto con le cosiddette “istituzioni intermedie” quali, ad esempio, associazioni imprenditoriali, università e centri di ricerca, consorzi e fiere, centri di servizio, scuole tecniche e professionali, banche del territorio, fondazioni. L’approccio d’elezione dovrà essere quello intersettoriale, che cerca occasioni di fertilizzazione reciproca fra settori tradizionali e ad alta tecnologia, fra industrie manifatturiere e industrie creative, culturali e turistiche, in coerenza con la strategia di specializzazione intelligente rilevante, basandosi su analisi territoriali e metodi partenariali.
Per informazioni e accompagnamento alla valutazione del progetto di sviluppo della propria impresa e presentazione dello stesso scrivere a info@innovazionesostenibile.eu

Lascia un commento

Progetti conclusi

Progetti conclusiScopri tutti i nostri progetti che abbiamo già realizzato e concluso nel corso degli anni.

Progetti in corso

Progetti in corsoScopri i progetti ancora in corso che stiamo realizzando in tutti i settori di nostra competenza.

Il nostro network

Il nostro networkDai un’occhiata alla rete di professionisti e aziende specializzate che ci permettono di realizzare progetti d’eccellenza.

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti alla newsletterPer essere sempre informato in tempo reale su tutte le nostre attività e iniziative. Iscriviti subito!

Inserisci qui il tuo indirizzo email:

Delivered by FeedBurner